Baby News

È nato il primo royal baby! 16 cose da sapere sulla nascita di George Alexander Louis Mountbatten-Windsor

Difficile riassumere in poche righe quello che i media di tutto il mondo hanno narrato per giorni, settimane, forse mesi. La nascita del principe ereditario, primogenito di William e Catherine Middleton (entrambi 31 anni), è stata un evento mondiale, con risonanza mediatica immensa. Con il piccolo, la Corona si è assicurata un nuovo erede, al terzo posto in linea di successione al trono dopo il principe Carlo (figlio di Elisabetta II) e il principe William, appunto.

Ecco 16 cose che devi assolutamente sapere su questo grande evento..

1) La nascita è stata annunciata da un comunicato stampa inviato dal palazzo reale alle 20.30, anche se il bebè (un maschietto!) è nato alle 16.24 A seguire è stato posto un annuncio all’esterno di Buckingham Palace  e l’araldo di Corte ha gridato ai sudditi la lieta novella.

Embed from Getty Images

2) I primi a fare visita alla neomamma Kate – secondo quanto riportato dal DailyMail – sono stati il chirurgo-ginecologo della regina, Marcus Setchell, che era a capo dell’equipe incaricata di far nascere il royal baby, e l’hairstylist della duchessa di Cambridge..

3) Kate ha lasciato l’ospedale poche ore dopo la nascita, vestita, truccata e pettinata come se fosse reduce da.. un pomeriggio di shopping! Eppure, sembra che il travaglio sia durato 11 ore… William è andato a prenderli per portarli a casa, ed è stato bagno di folla.

3) Kate indossava un abito celeste a pois di Jenny Packham: un omaggio alla defunta suocera Diana, che indossò un abito molto simile quando uscì dall’ospedale stringendo tra le braccia William, nel 1985.

Embed from Getty Images

4) La prima ad essere informata della nascita è stata naturalmente la regina che assieme al marito Filippo, duca di Edimburgo, è stata anche la prima a diramare un comunicato ufficile dicendosi “lieti” della notizia della nascita del pronipote.

5) L’ospedale in cui è nato, la Lindo al St Mary’s Hospital di Londra , è quello in cui la principessa Diana diede alla luce i principi William e Harry

6) Il principe William si è concesso per la nascita del figlio due settimane di congedo di paternità

7) Il nome al royal baby viene dato il 24 luglio: tra i favoriti c’erano James, George e Henry. Sarà  George Alexander Louis Mountbatten-Windsor principe di Cambridge.

Embed from Getty Images

8) Alle 14 del 22 luglio stesso la nascita è stata salutata con 41 colpi di arma da fuoco a salve da parte del The King’s Troop Royal Horse Artillery e da 62 dall’Honorable Artillery Company, sulla Torre di Londra. Le fontane della città hanno iniziato a zampillare acqua colorata di blu, e di blu si è acceso anche il Tower Bridge, di notte.

9) William era presenta alla nascita, ha accompagnato lui Kate alle 5.50 del mattino in ospedale, ma fino a una settimana prima era impegnato con la RAF nel Galles, e si dice avesse riservato un elicottero privato, ‘parcheggiato’ nel campo vicino alla residenza militare, per raggiungere Londra in poco tempo nel caso in cui le contrazioni di sua moglie fossero arrivate prima del previsto.

10) Il royal baby è destinato a diventare un futuro capo delle forze armate, governatore supremo della Chiesa d’Inghilterra e capo del Commonwealth, che comprende 54 nazioni in tutto il mondo.

Embed from Getty Images

11) La gravidanza è stata molto difficile per Kate, che soffre di iperemesi gravidica, malattia invalidante che comporta una  forma acuta e incontrollabile di vomito e nausee con rischio di disidratazione, perdita di peso, squilbri metabolici e nutrizionali. Nei casi estremi porta al ricovero in ospedale. Quando la notizia è stata resa pubblica, si è aperto un caso di cronaca: l’infermiera che aveva curato la duchessa, Jacintha Saldanha, si suicidò dopo aver ammesso di essere stata indotta a rivelare i dettagli delle condizioni di sua altezza reale in maniera subdola. Sulla sua morte è stata aperta un’inchiesta.

12) 10.000 sterline, circa 11.150 euro. Tanto è costato il ricovero di Kate e la nascita del royal baby. La duchessa ha scelto di partorire al St Mary’s Lindo Wing come già la defunta principessa Diana prima di lei. L’area per il ricovero privato dell’ospedale ha camere sono dotate di televisione satellitare, wi-fi, radio, cassaforte, frigorifero, telefono, accesso a internet e catering su richiesta.

13) Royal baby outifit: Il piccolo principe dopo le dimissioni dall’ospedale è stato messo in auto da papà William seduto su un ovetto – con suo grande disappunto, come si nota dalla foto.. – avvolto in una copertina in mussola di cotone al 100% prodotta dal brand Aden + Anais fondato da Raegan Moya-Jones mamma australiana di 4 figli. Venduta da John Lewis e da Selfridges, oltre che online, fa parte di un set da 4 a tema “jungle jam” venduto a 54 sterline. “Siamo davvero grati e così felici che la coppia reale abbia scelto di Aden + Anais per il debutto del principe, è un onore!” ha Raegan Moya-Jones al The Telegraph. Manco a dirlo, il set è andato esaurito nel giro di un giorno, ma è di nuovo disponibile in diversi canali come Amazon.it per l’Italia (25,50 euro)

Embed from Getty Images

14) Il principe William fu il primo dei reali inglesi a nascere in ospedale, il 21 giugno 1982, seguito da suo fratello Harry.

15) Tata? No grazie! Prima della nascita di George, Kate e William aveva fatto sapere che non avrebbero preso una nanny a tempo pieno, una vera rivoluzione per la casa reale inglese! Una coppia moderna che vuol fare tutto da sé, due neo genitori che cercano di barcamenarsi nel nuovo menage a trois senza aiuti esterni.. hanno però accettato l’aiuto di una governante per tenere in ordine la casa e occuparsi del cane Lupo, il loro cocker spaniel: Antonella Fresolone, ex cameriera della Regina.
Alcuni mesi dopo la nascita però, i duchi di Cambridge si sono resi conto che una bambinaia serviva davvero, ora che stavano tornando ai loro impegni ufficiali a tempo pieno. Avrebbero voluto che fosse Jessie Webb, l’amata ex nanny del principe William a occuparsi di suo figlio, ma a 72 anni non era più in grado di prendersi cura di un bambino energico a tempo pieno. Quindi, la sfida è stata accettata da Maria Teresa Turrion Borrallo, una donna spagnola addestrati dalla famosa scuola per bambinaie di alto livello di Norland, subito soprannominata dai tabloid inglesi: Supernanny.


16) Il principe viene battezzato il 23 ottobre 2013, il suo primo viaggio di Stato è nell’aprile 2014, in Nuova Zelanda.

Embed from Getty Images

 

 

 

 

Lascia un commento