Baby News Royal Family

Royal Baby: il libro di Antonio Caprarica

C’e una parola omessa, nel titolo del più recente libro di Antonio Capranica, giornalista ed ex corrispondente Rai dal Regno Unito: “ex”.

La storia che racconta in oltre 250 pagine di spassose pagine è infatti non quella degli attuali royal babies, ovvero i principi George, Charlotte e Louis, bensì quella di tutti i reali che li hanno preceduti. Ogni re o regina è stato bambino, e spesso il modo in cui è stato educato, accudito o al contrario freddamente dimenticato in qualche istituto dal rigore militare ha influito sul suo modo di pensare e usare il potere.

“L’illusione è che basti l’educazione a temperare i guasti del privilegio di nascita, dimenticando quanti adorabili royal baby in culla sono diventati orchi sul trono”, scrive Caprarica nella prefazione, prima di dedicare un capitolo al principe Carlo, ‘l’erede perenne’ su cui pesa il primato di longevità della madre Elisabetta II: 92 anni di cui 66 seduta sul trono.

Alle storie (e ai turbamenti) del giovane Carlo seguono quelle di Bertie, alias Alberto diventato re con il nome di Edoardo VII e detto ‘re palpeggia’ per un certo vizietto noto a corte, o quelle dello spendaccione Giorgio IV. Solo per citare i Windsor, certo. Perché qui siamo fan della monarchia inglese. Ma il libro sconfina in altre monarchie, snocciolando curiosità sull’infanzia dei Savoia, dei Borbone, dei d’Orange-Nassau…

Il motivo per consigliarlo

Non è un libro appena uscito, e dunque: perché parlarne? Perché se state leggendo anche poche righe di questo blog siete in qualche modo royal addicted, e dunque nella vostra libreria un titolo così non può mancare. Una lettura divulgativa molto diversa dalle classiche biografie per chi pensa di sapere già tutto dei pruriginosi o miserevoli segreti di principi, principesse, re e regine di tutti i tempi.

Royal Baby. Vite magnifiche e viziate degli eredi al trono, Sperling&Kupfer, 18,50 euro

Lascia un commento


Deprecated: wp_make_content_images_responsive è deprecata dalla versione 5.5.0! Utilizzare al suo posto wp_filter_content_tags(). in /home/royalbab/public_html/wp-includes/functions.php on line 4777