@kensingtonroyal
Baby News

Royal wedding: pagetti e damigelle

Difficile tagliar corto, quando si tratta di descrivere in poche righe uno dei matrimoni più emozionanti ed eccitanti della Storia delle monarchie europee, nonché di importanza storica dell’unione di questi due sposi, il principe Harry, sesto erede al trono del regno Unito, e Meghan Markle, americana di Los Angeles, figlia di una istruttrice di yoga e di un producer, con pelle caffellatte e un passato nelle serie tv, dove ha recitato spesso in vesti discinte. Andiamo, chi non ha amato Rachel Weisz in ‘Suits’? William la trovava irresistibile e quando ha avuto modo di conoscere l’attrice che le prestava il volto, Meghan, si è innamorato di lei. A Meghan abbiamo già dedicato altrove un capitolo a parte, e quindi torniamo ai principini, perché sono loro, qui, al centro della scena.

A due  giorni dal grande evento mediatico, gli account social di Kensington Palace diffondono tre foto ufficiali del matrimonio:

Il Duca e la Duchessa del Sussex desiderano ringraziare tutti coloro che hanno preso parte alle celebrazioni del loro matrimonio, sabato 19 maggio. Si ritengono molto fortunati per il fatto di aver potuto condividere la loro giornata con quanti riuniti a Windsor e anche con tutti quelli che hanno assistito al matrimonio in televisione nel Regno Unito, nel Commonwealth e in tutto il mondo #RoyalWedding
Si legge nel post che accompagna la prima delle immagini, la più romantica, con i due sposi seduti sulle scale del Castello di Windsor, stanchi e felici esattamente come si sentivano quel giorno, il 19 maggio, dopo cerimonia, giro in carrozza e bagni di folla. Ebbene è stato proprio Alexi Lubomirski, durante un’intervista alla BBC inglese, a svelare il segreto dietro questo scatto, il motivo per cui marito e moglie ridevano in maniera così spontanea: “Si è trattato di uno di quei rari momenti magici in cui se lì in veste di fotografo e tutto accade al momento giusto” spiega Lubomirski. Ho detto loro “appena prima di entrare, sedetevi su quelle scale”, e lei – Meghan – si è letteralmente accasciata tra le sue gambe, e questo è stato il momento preciso in cui sono scoppiati a ridere perché erano esausti ma pensavano che finalmente era tutto finito. Davvero un bel momento”.

Nelle foto che seguono gli sposi non sono soli: i principini George e Charlotte appaiono in entrambi i ritratti collettivi. Nella foto di famiglia gli sposi posano in prima linea la Regina e suo marito, il principe Filippo, e Kate Middleton, seduta con in braccio la piccola Charlotte; accanto a lei il principino George circondato da altri ‘colleghi’ pagetti e damigelle, mentre in seconda linea, alle sue spalle, svetta suo marito il principe William. Accanto a Meghan e Harry, in piedi, la madre della sposa Doria Ragland (61 anni), e il padre di Harry, il principe Carlo, assieme a sua moglie Camilla Parker Bowles.

Ma è l’ultima foto la più simpatica, quella che ritrae gli sposi circondati dai soli bambini, paggetti e damigelle: il fotografo Alexi Lubomirski evidentemente ha pregato i principini George e Charlotte di mettersi in posa, e loro hanno sfoderato il loro sorriso migliore, ma un po’ forzato e quindi molto buffo.

Ma chi sono, i bambini che hanno preceduto Meghan all’altare? “Sua altezza reale la principessa Charlotte di Cambridge, anni 3”, è in cima alla lista. E c’è anche “Sua altezza reale il principe George”, l’esperto di turno visto che ha già rivestito lo stesso ruolo al matrimonio di zia Pippa Middleton con James Matthews a Englefield, celebrato il 20 maggio 2017 nel Berkshire. Ecco la lista completa:

DAMIGELLE
MissFlorence van Cutsem, 3 anni. È la figlioccia di Harry, figlia di Alice van Cutsem e Nicholas van Cutsem, grande amico d’infanzia del principe. Ma soprattutto è la sorellina di Grace van Cutsem, che nel 2011 fece da damigella al matrimonio di Kate e William ‘rubando la scena’ agli sposi durante il servizio fotografico al balcone, perché fu ritratta mentre si tappava le orecchie stanca di tanto chiasso attorno…
Miss Remi Litt,  6 anni, figlioccia di Meghan, figlia di Benita e Darren Litt, imprenditore.
Miss Rylan Litt, 7 anni, anche lei figlioccia di Meghan Markle, e sorella di Remi. Meghan vuole molto bene alle bambine e ha trascorso il Natale 2016 con loro.
Miss Ivy Mulroney, 4 anni, figlia della migliore amica della sposa e sua wedding planner, la stilista Jessica Mulroney, e di Benedict Mulroney, figlia dell’ex primo ministro canadese Brian Mulroney.
Miss Zalie Warren, 2 anni, figlioccia di Harry, figlia di Zoe e Jake Warren.

PAGGETTI
Oltre a “Sua altezza reale il principe George di Cambridge”, 5 anni a luglio, ci sono:
Jasper Dyer, 6 anni, figlioccio di Harry, figlio di Amanda e Mark Dyer
Brian Mulroney, 7 anni, figlio di Jessica e Benedict Mulroney
John Mulroney, fratello gemello di Brian

La posa della fotografia è decisamente più informale rispetto allo scatto precedente, in linea con l’allegra compagnia: Meghan è seduta in terra con il bouquet in mano, uguale a quello delle sue piccole accompagnatrici.

Embed from Getty Images

Uno sguardo al look di pagetti e damigelle
Sotto piccoli volti incorniciati da coroncine di fiori, le bambine sono vestono anche abiti simili a quello della sposa, realizzati dalla stessa stilista Clare Waight Keller per Givenchy in Radzimir, lussuoso tessuto di seta color avorio prodotto in Italia. Il modello è corto al ginocchio, con gonna a pieghe, maniche a sbuffo corte e vita alta segnata da un nastro. Il bouquet in mano alle bambine comprende una selezione di fiori presenti anche in quello della sposa, Meghan, ed è stato creato per loro dalla fiorista incaricata per l’evento: Philippa Craddock.

Il dettaglio: nella foto è difficile scorgerle, ma le scarpe delle bambine meritano attenzione perché sono state realizzate da Aquazzurra nello stesso tessuto dell’abito e personalizzate con le iniziali di ogni damigella. Naturalmente gli sposi le hanno donate loro, come bellissimo ricordo della giornata. Un’idea da copiare!

I maschietti indossavano delle mini uniformi stile The Blues and Royals realizzate dal sarto Dege & Skinner di Savile Row (la più nota strada di sartoria maschile al mondo, a Londra) per emulare le uniformi indossate da Harry e William. Il tessuto è di fresca lana (una bella differenza rispetto ai vestitini senza maniche delle damigelle!) e riportano le iniziali dei bambini ricamate in oro sugli spallacci.

La curiosità: al principe George è stato concesso per la prima volta di indossare un pantalone lungo, che passo avanti per il giovane ometto!

Lascia un commento